Napoli sotto la pioggia ne “L’amore molesto” di Elena Ferrante

Napoli sotto la pioggia ne L’amore molesto, di Elena Ferrante Una Napoli sotto la pioggia è lo scenario di un faticoso inseguimento ne L’amore molesto, opera prima di Elena Ferrante Visioni di una Napoli rumorosa e caotica bagnata dalla pioggia: questo lo scenario del faticoso quanto frenetico inseguimento compiuto da Delia, la narratrice de L’amore… Continua a leggere Napoli sotto la pioggia ne “L’amore molesto” di Elena Ferrante

Chi sono state le nostre madri? “L’amore molesto” di Elena Ferrante

Chi sono state le nostre madri? L’amore molesto di Elena Ferrante Chi sono state le nostre madri? L’amore molesto di Elena Ferrante si interroga sulla loro (forse) segreta identità Ne L’amore molesto, Elena Ferrante esplora il rapporto tra una figlia e la madre misteriosamente scomparsa, scavando nei ricordi e nei conflitti dell’infanzia. L’amore molesto di… Continua a leggere Chi sono state le nostre madri? “L’amore molesto” di Elena Ferrante

Maggio: voce di madre con Marcel Proust

Maggio: voce di madre con Marcel Proust Maggio: nel mese dedicato alla madre, ne ascoltiamo la voce così come viene evocata da Marcel Proust nella Recherche Quando esce la tua traduzione di Proust? – mi diceva mia madre. – Io Proust non lo rileggo più da tanto tempo. Però me lo ricordo, è bellissimo! Mi… Continua a leggere Maggio: voce di madre con Marcel Proust

Riepilogo gennaio: “La signorina Crovato”, di Luciana Boccardi

Riepilogo gennaio: La signorina Crovato, di Luciana Boccardi Ecco il riepilogo della nostra sessione di martedì 25 gennaio, incentrata su La signorina Crovato di Luciana Boccardi Martedì 25 gennaio il Club si è riunito per parlare del libro del mese, La signorina Crovato, prima parte dell’autobiografia della giornalista veneziana Luciana Boccardi, spentasi all’età di 89… Continua a leggere Riepilogo gennaio: “La signorina Crovato”, di Luciana Boccardi

Sere d’agosto: “Quasi amore”, di Ugo Cornia

Da Ugo Cornia ricordi di agosto e riflessioni sull’assenza. Un breve estratto estivo da Quasi amore, di Ugo Cornia (Modena 1965), riflessione sul tempo, gli affetti, l’assenza. Nei ricordi e nell’assenza è la figura della madre che torna. Così, anche un incontro gradevole in una sera d’agosto finisce per richiamare stati d’animo e ricordi di… Continua a leggere Sere d’agosto: “Quasi amore”, di Ugo Cornia

Passione e conflitto ne “La madre” di Grazia Delèdda

L’unico premio Nobel per la letteratura conferito a una scrittrice italiana andò nel 1926 a Grazia Delèdda (1871-1936), autrice di origini sarde che visse per lungo tempo a Roma. Il suo mondo poetico, fortemente legato a quello arcaico dei contadini, dei pastori e dei servi, vive nelle sue pagine con toni fortemente drammatici, e vi… Continua a leggere Passione e conflitto ne “La madre” di Grazia Delèdda