Riepilogo giugno: “Piccola osteria senza parole”, di Massimo Cuomo

Riepiloghiamo la nostra sessione di martedì 15 giugno, dedicata a Piccola osteria senza parole, di Massimo Cuomo. La nostra sessione di martedì 15 giugno è stata dedicata a Piccola osteria senza parole, di Massimo Cuomo (Venezia 1974). Lettrici e Lettori carissimi tutti,Con Piccola osteria senza parole, di Massimo Cuomo (Venezia 1974), ci siamo addentrati nella rigogliosa campagna… Continua a leggere Riepilogo giugno: “Piccola osteria senza parole”, di Massimo Cuomo

Annunci di primavera nella Pineta di Marco Malvaldi

Annunci di primavera a Pineta, la località immaginaria di Marco Malvaldi La primavera si annuncia e lo nota Massimo, il barista dell’immaginaria località di Pineta, in Toscana, dove Marco Malvaldi (Pisa 1974) ambienta i suoi romanzi. In questi tempi di diffuso materialismo e di uso incontrollato delle risorse naturali, fa bene ristorarci osservando la Natura… Continua a leggere Annunci di primavera nella Pineta di Marco Malvaldi

Dal BarLume di Marco Malvaldi, una pagina sull’Epifania (ma non come ce la immaginiamo)

Dal BarLume di Marco Malvaldi l’Epifania viene vista dal punto di vista dei commercianti. Nel giallo A bocce ferme, Marco Malvaldi (Pisa 1974) descrive l’Epifania non nei suoi aspetti giocosi o celebrativi ma con il fare pratico dei commercianti, che della festa non vedono l’ora di liberarsi. Il giallo A bocce ferme di Marco Malvaldi… Continua a leggere Dal BarLume di Marco Malvaldi, una pagina sull’Epifania (ma non come ce la immaginiamo)