Storia

La storia

Il Club di Lettura “Se Una Notte..” è stato creato nel 1993 per offrire un luogo di incontro tra il pubblico generale e la nostra produzione letteraria, tanto quella narrativa quanto di altro genere.

Le letture si svolgevano da settembre a giugno e avevano lo scopo di fornire a lettrici e lettori, in prevalenza non italiani, una base di conoscenze del nostro panorama letterario che andasse da componimenti delle origini come Il Cantico delle Creature fino ai contemporanei, e che includesse autori affermati ma anche voci minori, dimenticate o esordienti.

Negli anni il nostro percorso ha compreso gli epigoni dell’800 e del ‘900 con incursioni nelle opere del Rinascimento, del Barocco o dell’epoca classica.

In origine, i gruppi di lettura si riunivano nella Biblioteca dell’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona in serate fisse durante il mese. In questo modo, sono state esplorate opere di autrici ed autori di epoche diverse, così come diverse forme narrative – dal romanzo alla novella, dal racconto alla prosa autobiografica, dal saggio storico alla raccolta di versi.

Evitando ogni esigenza scolastica, il Club è nato con l’obiettivo di ampliare l’orizzonte linguistico e letterario di lettrici e lettori, propnendo opere di varia complessità, aiutando tutti a sviluppare ulteriormente il vocabolario e ad approfondire la conoscenza della nostra cultura e della nostra società.

Tale lavoro, che si è consolidato negli anni, ha permesso di porre brevemente in luce anche i rapporti con altre letterature: nello sforzo di abbracciare quanto possibile di ciò che veniva offerto dal panorama sempre crescente della produzione del nostro Paese, gli incontri letterari hanno gettato un ponte verso culture d’oltre confine.

Così, ad esempio, abbiamo letto opere dove l’Italia diviene scenario dell’azione e che del nostro Paese privilegiano questo o quell’aspetto: tra i titoli più famosi La certosa di Parma, di Stendhal, La morte a Venezia, di Thomas Mann, Daisy Miller, di Henry James, e Camera con vista, di E. Morgan Foster.

Dal 2016 i nostri incontri si sono svolti sia in presenza che online, prima su Skype e poi con Microsoft Teams. A seguito della pandemia da Covid-Sars 19 abbiamo scelto di utilizzare solo la modalità online. Allo stesso tempo, si sono modificate le nostre abitudini di lettura, e tra noi vi sono lettrici e lettori che, senza trascurare il libro cartaceo tradizionale, prediligono la modalità ebook.