4 ottobre: l’Umbria francescana con “Il volo dell’eremita”, di Caterina Emili

Celebriamo il 4 ottobre con Il volo dell’eremita, di Caterina Emili Il volo dell’eremita, romanzo di Caterina Emili, presenta l’Umbria di Francesco di Assisi e un aspetto interessante della spiritualità. Ne Il volo dell’eremita, Caterina Emili presenta l’Umbria di Francesco di Assisi ed aspetti interessanti, benché desueti, di spiritualità contemporanea: la rinuncia alle cose del… Continua a leggere 4 ottobre: l’Umbria francescana con “Il volo dell’eremita”, di Caterina Emili

“L’angelo di Monaco”: Fabiano Massimi indaga sull’ascesa al potere di Hitler

L’angelo di Monaco: Fabiano Massimi indaga sull’ascesa al potere di Hitler L’angelo di Monaco, di Fabiano Massimi, affronta la scomparsa di Geli Raubal, nipote di Adolf Hitler, e le possibli trame occulte dietro l’ascesa al potere del nazismo Il 19 settembre del 1931, Geli Raubal, nipote di Adolf Hitler, viene trovata morta, apparentemente suicida, nell’abitazione… Continua a leggere “L’angelo di Monaco”: Fabiano Massimi indaga sull’ascesa al potere di Hitler

“La mennulara” di Simonetta Agnello Hornby, storia di una curiosa rivincita

La mennulara di Simonetta Agnello Hornby, curiosa rivincita di una serva-padrona Ne La mennulara, Simonetta Agnello Hornby descrive il cammino di rivalsa di una serva-padrona a partire dal momento della sua morte Nel suo romanzo d’esordio, Simonetta Agnello Hornby (Palermo 1945) affida a una mennulara, in siciliano “raccoglitrice di mandorle”, il compito di regolare i… Continua a leggere “La mennulara” di Simonetta Agnello Hornby, storia di una curiosa rivincita

Linguaggio: quando auguriamo “Buona sera”

Linguaggio: quando auguriamo “Buona sera” Il linguaggio ha consuetudini: qualcosa accade quando un semplice “Buona sera” trascorre, anche tra sconosciuti, nel momento in cui ci si incrocia magari per caso. La società umana ha prodotto il linguaggio verbale: un semplice “Buona sera” anche tra sconosciuti può produrre sensazioni gradevoli, negli altri come in noi stessi.… Continua a leggere Linguaggio: quando auguriamo “Buona sera”

La morte del Gattopardo

La morte del principe Fabrizio Salina, il Gattopardo, nelle pagine dell’omoniom romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa La morte di Fabrizio Corbera, principe di Salina, nelle pagine de Il Gattopardo, di Giuseppe Tomasi di Lampedusa (Palermo 1896 – Roma 1957) Riportiamo qui frammenti dalle splendide pagine che Giuseppe Tomasi dedicò alla morte del principe di… Continua a leggere La morte del Gattopardo

Sessione Camilleri / Tiresia: riepilogo

Martedì 29 giugno abbiamo parlato di Andrea Camilleri (1925-219). La sessione era stata programmata come un omaggio al Maestro, scomparso nel 2019. Lettrici e Lettori, Martedì 29 giugno abbiamo parlato di Conversazione su Tiresia, monologo teatrale di Andrea Camilleri (1925-219). La sessione era stata programmata come un omaggio al Maestro, scomparso nel 2019. La ricezione di un… Continua a leggere Sessione Camilleri / Tiresia: riepilogo

La conversazione su Tiresia di Andrea Camilleri (1925-2019)

Siracusa, teatro greco

Conversazione su Tiresia è il titolo del monologo che Andrea Camilleri (1925-2019) mise in scena al Teatro Greco di Siracusa l’11 giugno 2018. Cieco lui stesso, lo scrittore interpreta la figura dell’indovino non vedente, il quale però percepisce cose che agli altri non è dato conoscere. Andrea Camilleri (Porto Empedocle 1925 – Roma 2019) è… Continua a leggere La conversazione su Tiresia di Andrea Camilleri (1925-2019)

Ricordi di Vado: Rosetta Loy parla di Cesare Gàrboli e di sé

Nel libro Cesare, ricordo di Cesare Gàrboli, Rosetta Loy parla di Vado, in Versilia, del compagno e di sé. Nel libro Cesare, ricordo di Cesare Gàrboli, Rosetta Loy parla della casa di Vado, in Versilia, appartenente al compagno, dove la coppia suole passare lunghi periodi. Io ho amato tantissimo i lunghi silenzi di Vado e… Continua a leggere Ricordi di Vado: Rosetta Loy parla di Cesare Gàrboli e di sé

Scrivere, perdere, ricominciare: Anna Banti dialoga con Artemisia

Scrivere, perdere, ricominciare: Anna Banti dialoga con Artemisia Cosa c’è di più doloroso, quando scriviamo, che perdere il nostro lavoro? È quanto succede ad Anna Banti con Artemisia, in una Firenze devastata dai bombardamenti nell’estate del 1943 Cosa c’è di più doloroso, quando scriviamo, che perdere il nostro lavoro? È quanto succede ad Anna Banti… Continua a leggere Scrivere, perdere, ricominciare: Anna Banti dialoga con Artemisia

19 marzo, Festa del padre, con “Lessico famigliare” di Natalia Ginzburg

19 marzo, Festa del padre con brani da Lessico famigliare di Natalia Ginzburg. 19 marzo, Festa del padre: presentiamo alcuni brani da Lessico famigliare di Natalia Ginzburg, con la voce di Giuseppe Levi, padre dell’autrice. Nel romanzo Lessico famigliare, pubblicato per la prima volta nel 1963, Natalia Ginzburg (1916-1991) rievoca il linguaggio di coloro che… Continua a leggere 19 marzo, Festa del padre, con “Lessico famigliare” di Natalia Ginzburg